itende +39 3486529581 wildlake2014@gmail.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
itende +39 3486529581 wildlake2014@gmail.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Regolamento

Regolamento accesso ed utilizzo struttura

Wild Lake - Via Bindina - Soncino (CR)

1) All’interno della struttura “WILD LAKE” successivamente indicata semplicemente come “struttura” sono consentite esclusivamente le attività di CARPFISHING e di SPINNING.

2) Per entrambe le tecniche dovrà essere obbligatoriamente praticato il CATCH AND RELEASE (rilascio del pescato).

3) Servizi offerti dalla Direzione all’interno della struttura:

3a) Postazione di pesca. La postazione viene assegnata all’Ospite al momento dell’arrivo o in fase di prenotazione. Ogni postazione è dotata di n.1 barca (a remi) e n.1 bicicletta (che gli Ospiti troveranno dietro il locale servizi).

3b) Saletta Servizi dotata di acqua fredda e calda, doccia, WC , zona lavaggio stoviglie, frigorifero, freezer, prese di corrente bipolare 6A/230V, zona ricarica batterie, distributore automatico di bevande calde.

3c) Previo accordo con il personale in servizio si può definire la fornitura di piccoli servizi quali: spesa al supermercato, spedizione della corrispondenza, lavanderia o altro.

4) L’Ospite con il presente regolamento è informato che Il cancello di ingresso e le aree comuni sono video sorvegliate da TCC.

5) L’area per la sosta delle vetture, all’interno della struttura, è incustodita e la Direzione non risponde di eventuali furti o danni subiti dai veicoli ivi presenti. L’area è assegnata all’Ospite al momento dell’arrivo e non potrà essere modificata senza l’autorizzazione della Direzione. Le vetture degli Ospiti potranno essere controllate dalla Direzione sia al momento del loro arrivo che in fase di uscita dalla struttura. Le vetture devono rimanere in sosta nella zona assegnata dalla Direzione, senza possibilità di movimento in mancanza di specifica autorizzazione della Direzione stessa..

6) L’accesso alla struttura è a numero chiuso e sarà consentito ai soli Ospiti pescatori che abbiano regolarmente prenotato e pagato anticipatamente il soggiorno. All’atto della prenotazione gli Ospiti dovranno fornire i nominativi di tutti gli occupanti la postazione (pescatori o accompagnatori). Gli accompagnatori non comunicati al momento della prenotazione potranno non essere accolti nella struttura.

7) La prenotazione si intende validata nel momento dell’avvenuto pagamento dell’intera somma prevista a mezzo bonifico bancario, carta di credito o altre modalità concordate con la Direzione. Il pagamento della quota prevista per il soggiorno è da intendersi quale accettazione completa e incondizionata del presente regolamento. IL BIGLIETTO NON E’ RIMBORSABILE.

8) L’Ospite è tenuto al massimo rispetto dell’ambiente floreale e faunistico esistenti all’interno della struttura.

9) L’Ospite è tenuto ad utilizzare correttamente le attrezzature e i servizi in dotazione alla struttura.

10) Gli spostamenti all’interno della struttura si effettuano esclusivamente a piedi o in bicicletta. E’ ASSOLUTAMENTE VIETATO L’ACCESSO ALLA ZONA OASI INDICATA DAI CARTELLI DI “DIVIETO D’ACCESSO”, PENA L’IMMEDIATA ESPULSIONE DAL LAGO SENZA ALCUN RIMBORSO.

11) L’eventuale danneggiamento o morte dolosa o colposa del pesce comporterà un risarcimento di € 25/kg per pesci fino a 15 Kg e di € 100/kg per pesci tra 15 e 20 kg. Per pesci di peso superiore deciderà la Direzione sulla quantificazione del danno subito. Fissando fin da ora che il tetto massimo della sanzione non potrà superare gli € 300/kg.

12) Nel caso la Direzione accerti un furto di pesce si procederà all’immediata denuncia del fatto alle Autorità competenti e all’espulsione immediata dei responsabili senza alcun rimborso.

13) Gli Ospiti che praticano il carpfishing dovranno presentarsi al Wild Lake dalle ore 10.00 alle ore 11.00 del primo giorno di prenotazione e lasciare la postazione loro assegnata entro le ore 11.00 del giorno seguente l’ultimo giorno prenotato. Ingressi e uscite dalla struttura diversi da quelli indicati potranno essere consentiti esclusivamente a seguito di espressa autorizzazione della Direzione.

14) Gli Ospiti che praticano lo spinning dovranno presentarsi, salvo accordi diversi autorizzati dalla Direzione in fase di prenotazione, al cancello della struttura entro le ore 08.00 del giorno di pesca. Il biglietto di ingresso è valido per l’intera giornata dall’alba al tramonto.

15) Il CARPFISHING si pratica in postazioni numerate dove gli Ospiti pescatori (massimo n. 2 per postazione) e gli eventuali accompagnatori autorizzati (massimo n.1 per pescatore) potranno installare tende o gazebo esclusivamente di colore verde o mimetico.

15a) Nelle postazioni e all’interno della struttura sono assolutamente vietati schiamazzi notturni e diurni, l’ascolto di musica ad alto volume, l’uso di luci notturne a fascio e comunque non necessarie alla pesca.

15b) Ogni Ospite pescatore può utilizzare al massimo n.3 canne.

15c) Al momento dell’assegnazione della postazione la Direzione indicherà anche la porzione di area del lago di competenza della postazione.

15d) Le postazioni non possono essere lasciate incustodite durante l’azione di pesca, pena l’immediata espulsione dal lago senza alcun rimborso. E’ ASSOLUTAMENTE VIETATO L’USO DELLA CENTRALINA al di fuori della postazione, pena l’immediata espulsione dal lago senza alcun rimborso.

15e) Se entrambi gli Ospiti pescatori intendono abbandonare anche momentaneamente la postazione assegnata dovranno salpare le lenze.

15f) Se la postazione è assegnata ad un solo Ospite pescatore, lo stesso prima di abbandonare anche momentaneamente la postazione dovrà salpare le lenze.

15g) La postazione va conservata pulita e i rifiuti prodotti devono essere introdotti negli appositi sacchi forniti dalla Direzione (vedi punto 23). E’ fatto assoluto divieto agli Ospiti accompagnatori di pescare. Qualora venga rilevata la trasgressione l’Ospite pescatore dovrà immediatamente pagare per il proprio Ospite accompagnatore l’intera somma del biglietto e per il periodo pari a quello prenotato dall’Ospite pescatore. I pescatori e i loro accompagnatori, qualora sorpresi a praticare LO SPINNING o tecniche di pesca diverse dal carpfishing, saranno immediatamente espulsi dalla struttura senza alcun rimborso o indennizzo.

15h) Le barche messe a disposizione dalla Direzione possono essere utilizzate al massimo da n. 2 persone per barca ed esclusivamente per il posizionamento e la pasturazione delle lenze o per salpare pesci in condizioni particolari. Ne è vietato l’utilizzo durante la notte. Chiunque utilizzerà la barca di notte lo farà a proprio rischio e pericolo, la proprietà non si riterrà responsabile. E’ OBBLIGATORIO l’uso del motore elettrico.  

15i) Le barche assegnate dalla Direzione sono fornite di tutti i dispositivi antinfortunistici previsti dalle norme vigenti.

15j) Gli Ospiti utilizzatori delle barche dovranno indossare il giubbotto salvagente prima dell’imbarco.

15k) La barca va riconsegnata in perfette condizioni e pronta all’uso. Eventuali danni rilevati al momento della riconsegna saranno addebitati all’Ospite secondo il listino esposto qui di seguito:
– Barca rotta (anche parzialmente): da € 100 a € 500.

15l) E’ consentito l’uso del barchino radiocomandato purché entro i limiti della porzione di lago indicata dalla Direzione.

15m) Le esche consentite sono: boiles (self made o confezionate) e granaglie confezionate in una quantità massima giornaliera di kg 2 per ogni Ospite pescatore. E’ assolutamente vietato l’utilizzo del mais e di tutte le altre esche quali, ad esempio: gli sfarinati, il sangue e i suoi derivati e tutte le esche vive. Le tiger nuts possono essere utilizzate solo per innesco ed in quantità moderata per pasturazione.

15n) È obbligatorio l’uso di un guadino specifico per carpfishing e di uno o più materassini per slamatura pesci. Le attrezzature dovranno essere disinfettate nell’apposita vasca all’arrivo presso la struttura.

15o) È assolutamente vietato l’uso del carp-sack NON galleggiante. E’ consentito l’uso (il meno possibile) del carp-sack galleggiante esclusivamente nelle ore notturne e per un pesce solamente. E’ vietato l’utilizzo del carp-sack di qualsiasi tipo durante il periodo di frega dal 15/4 al 15/6 e durante la stagione estiva.

15p) I pesci catturati dovranno essere  eventualmente DISINFETTATI qualora presentino ferite (come ad esempio il foro dell’amo), fotografati o filmati nel minor tempo possibile ed immediatamente rilasciati in acqua. Gli Ospiti pescatori non potranno effettuare foto o video in piedi in modo tale da evitare l’eventuale caduta a terra dei pesci con il loro conseguente danneggiamento. I trasgressori saranno sottoposti all’indennizzo di cui al punto 11 che precede. I pesci non vanno salpati in barca, ma trasportati nella rete del guadino tenuta fuori dal natante.

15q) E’ tassativamente vietato l’uso del “METHOD”, dello “ZIG RIG” e similari.

15r) È obbligatorio l’utilizzo della treccia in bobina e del “sasso a perdere” al posto dei piombi. E’ altresì obbligatorio l’uso di uno shock leader di almeno 10 metri in monofilo non inferiore allo 0,70. E’ assolutamente vietato l’utilizzo di lead core e di ami tipo cranked hook oppure long shank (es. ami da 360 rig). Gli ami consentiti dovranno avere il micro ardiglione oppure l’ardiglione schiacciato. Se il pescatore decide di pescare contro le legnaie o altri ostacoli, dovrà utilizzare ami senza ardiglione

16) SPINNING: sarà praticato esclusivamente da barca e belly boat.

16a) Ogni barca potrà essere utilizzata al massimo da n. 2 ospiti pescatori alla volta. Per l’utilizzo dei natanti si rimanda ai punti 15h) 15i) 15j) e 15k) che precedono.

16b) E’ obbligatorio mantenere i natanti ad una distanza di almeno 3 metri dalle sponde, canneti, isole e qualsiasi ostacolo presente nel lago (quali ad esempio piante cadute in acqua, zattere artificiali ).

16c) E’ assolutamente vietata la pesca “ a strappo”.

16d) È assolutamente vietato l’utilizzo del “BOGA GRIP”, della nassa di mantenimento e del livewell.

17) La violazione del presente regolamento comporta l’immediata espulsione dell’Ospite pescatore dalla struttura Wild Lake. Di conseguenza l’Ospite pescatore ed i suoi eventuali Ospiti accompagnatori autorizzati non potranno chiedere ed ottenere alcun rimborso o indennizzo. A carico degli stessi, al contrario, la Direzione potrà addebitare eventuali danni rilevati in occasione dell’abbandono della struttura. La quantificazione dei danni subiti saranno contestati insindacabilmente dalla Direzione e notificati contestualmente all’Ospite il quale dovrà rimborsarli alla Direzione prima del prelievo della vettura dall’area riservata.

18) E’ assolutamente vietata la balneazione.

19) In tutta l’area è assolutamente vietato accendere fuochi di qualsiasi natura, utilizzare qualsiasi mezzo motorizzato, danneggiare o raccogliere qualsiasi specie vegetale, disturbare danneggiare catturare o uccidere animali, raccogliere e distruggere le loro uova, i loro nidi, tane o giacigli, nonché danneggiare o distruggere il loro ambiente.

20) E’ assolutamente vietata l’attività venatoria in tutte le sue forme.

21) Per le loro esigenze corporali gli Ospiti dovranno utilizzare esclusivamente i servizi igienici esistenti nella sala servizi pena l’immediata espulsione dalla struttura senza alcun rimborso.

22) Gli ospiti sono tenuti ad effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti utilizzando gli appositi sacchi e contenitori forniti dalla Direzione; qualora ciò non avvenga sarà obbligo degli ospiti portare con sé i propri rifiuti.

23) La Direzione non risponde dei danni derivanti da atti o azioni commessi dagli Ospiti nei confronti di terzi.

24) La Direzione conserverà i dati anagrafici degli ospiti al solo scopo di poter mantenere con essi un contatto di tipo informativo circa le iniziative e nuove attività che saranno implementate dalla struttura Wild Lake in osservanza del D.Lgs. n. 196/2003. Con l’acquisizione del presente regolamento gli Ospiti autorizzano esplicitamente la Direzione all’utilizzo dei loro dati esclusivamente per le attività di cui sopra.

25) Il personale della struttura Wild Lake è presente ogni giorno dalle 9,00 alle 16,00.

26) Il cancello della struttura viene chiuso ogni giorno alle ore 18,30 (oppure alle 16,00 vedi punto 25).

27) L’utilizzo della sala servizi da parte degli Ospiti è senza limiti di orario; è, comunque, consigliato il suo utilizzo dalle 6,00 alle 22,00.

28) Ad ogni Ospite verrà consegnato l’elenco dei numeri telefonici per le emergenze che qui di seguito sono riportati:
– Vigili del Fuoco (tel. 115)
– Pronto soccorso (tel. 118)
– Polizia (tel. 113)
– Carabinieri (tel. 112)
– Responsabili (cell. 348.629581 oppure 348.629582)
In caso d’emergenza ogni pescatore sarà messo in condizioni di aprire il cancello per uscire.

29) L’Ospite è responsabile della propria sicurezza e incolumità. Egli è consapevole che l’esercizio della attività di pesca comporta rischi del tipo scivolamento, caduta, annegamento, puntura di insetto, morso di animale, insolazione, caduta alberi, etc. L’Ospite, quindi, dovrà mantenere un comportamento adeguato al fine di evitare qualsiasi danno alla sua persona ed agli altri Ospiti presenti o al personale della struttura stessa.

30) L’Ospite è responsabile di ogni danno conseguente l’utilizzo delle strutture messe a sua disposizione quali la barca, la postazione di pesca, i percorsi scoscesi (sentieri) e l’intera struttura compresa la saletta servizi con le sue dotazioni (doccia, frigoriferi etc.).

31) L’Ospite è tenuto a segnalare al personale della struttura ogni situazione ritenuta potenzialmente pericolosa o ogni suggerimento per il miglior funzionamento della struttura stessa.

32) Nel caso l’Ente Gestore del SIC dovesse limitare temporaneamente l’attività alieutica in tutto o parte del sito sia per motivi insindacabili sollevati dall’Ente Gestore del SIC medesimo che per altre cause non imputabili ai gestori dell’attività di pesca, nulla sarà rimborsato agli Ospiti a titolo di biglietti d’accesso pagati. Solo nel caso in cui la sospensione dell’attività di pesca sia intimata dall’Ente Gestore del SIC per colpa grave o dolo dei gestori dell’attività di pesca medesima saranno rimborsati agli Ospiti presenti i soli importi pagati per l’accesso al sito.
La direzione